Home |  INPS  |  Servizi Inps  |  Informazioni Inps  |  INPDAP  |  Prestiti Inpdap  |  Dipendenti  |  |  Pubblicità

Tfr Inpdap

Il Tfr Inpdap e la sua liquidazione
Il Nuovo Sistema Informativo dell’Inpdap prevede che tutte le prestazioni vengano liquidate dalla Sede Provinciale nel cui territorio l’iscritto ha la propria residenza.
Una grande diatriba si è scatenata a partire dal 2011, quando il sistema di calcolo degli enti pubblici è passato dal trattamento di fine servizio a quello di fine rapporto – Tfr – come i dipendenti privati,eliminando la ritenuta del 2,5%.
Molte sentenze indicano che tale importo, se percepito dalle amministrazioni, va rimborsato al dipendente, un metodo è illustrato nel box sottostante.
ALTRE INFORMAZIONI UTILI
Le precauzioni nel chiedere prestiti per i pensionati inpdap
Le attenzioni da porre nella cessione del quinto
Strumenti facili: calcolare la rata di un prestito
Regolamento e agevolazioni del mutuo Inpdap

Torna a INPDAP




Il Tfr Inpdap
Il Tfr ovvero il trattamento di fine rapporto è la somma di denaro corrisposta al lavoratore dipendente al momento della risoluzione del rapporto di lavoro. L’ammontare dell’importo è determinato dall’accantonamento di una quota pari al 6,91% della retribuzione annua e dalle relative rivalutazioni, per ogni anno di servizio o frazione di anno.

Anticipo Tfr Inpdap
L’anticipo del TFR può essere richiesto dai lavoratori dipendenti pubblici o privati secondo casi specifici come: acquisto prima casa, cure sanitarie ed ospedaliere, spese per periodi formativi o per congedo parentale. Per ottenere un anticipo del TFR occorrono almeno 8 anni di anzianità lavorativa presso lo stesso datore di lavoro e non potrà eccedere il 70% della cifra accantonata.

Limiti Anticipo Tfr Inpdap
I datori di lavoro sono obbligati a soddisfare le richieste di anticipo della liquidazione dei dipendenti entro il 10% degli aventi titolo e comunque nei limiti del 4% del numero totale dei dipendenti. Infine è possibile ottenere l’anticipazione del TFR una sola volta nel corso di uno stesso rapporto di lavoro.


Calcolo Tfr Inpdap
Il Tfr è corrisposto d’ufficio. Non deve presentare alcuna domanda per ottenere la prestazione, soltanto sottoscrivere la dichiarazione riportata nel quadro G del modello Tfr1. Il rendimento è costituito dai un tasso fisso dell’ 1,5% sommato al 75% dell`aumento dell`indice ISTAT dei prezzi al consumo per operai e impiegati, rispetto al mese di Dicembre dell`anno precedente.

Erogazione del TFR
Il TFR viene corrisposto:
- In un unico importo se la cifra lorda è inferiore ai 90mila euro
- In due importi tra i 90mila e i 150mila euro, il primo importo sarà di 90mila e il secondo della cifra rimanente.
- In tre importi se spettano oltre 150 mila euro, il primo di 90 mila euro, il secondo di 60 mila euro e il terzo la cifra mancante.

Rimborso trattenuta dal 2011
A parte il ricorso ad un avvocato, che comunque avrebbe un piccolo costo, può bastare una raccomandata con ricevuta di ritorno e non necessariamente tramite avvocato, con la quale si diffida l’ente alla cessazione immediata della trattenuta del 2,50% e al rimborso entro 30 giorni di quanto trattenuto a partire dal 2011.


SERVIZI ALL'UTENTE DEL NOSTRO NETWORK
Abbiamo realizzato una serie di portali su tematiche fondamentali per la vita di ciascuno, ma che spesso risultano ostiche. Per questo abbiamo usato un linguaggio semplice per spiegare gli aspetti più importanti, cercando anche di dare buoni consigli.
La previdenza complementare
Riforma delle pensioni
La pensione integrativa
Calcola la tua pensione
Difendersi dalle banche
Come investire i risparmi
Finanziamenti imprenditoria giovanile
Mutui prima casa
Il conto corrente
Mutui ristrutturazione
Consolidamento debiti
Prestiti ai pensionati
Prestiti ai dipendenti
Cessione del Quinto
Calcola il rendimento
Calcola la rata
Calcola il tasso
Quanto puoi richiedere

Richiedi GratisTi occorre un avvocato?
Segnalaci brevemente il tuo caso e ti metteremo in contatto con i migliori avvocati della tua città.