Home |  INPS  |  Servizi Inps  |  Informazioni Inps  |  INPDAP  |  Prestiti Inpdap  |  Dipendenti  |  |  Pubblicità

Inps Firenze

Inps di Firenze
Tra le funzioni istituzionali dell’Inps di Firenze, molte riguardano l’effettuazione dei conteggi per tutti coloro che, stanno maturando i requisiti per ottenere una Pensione , comprese le pensioni minime o sociali.
I contributi previdenziali Inps sono obbligatori e devono essere versati anche da artigiani e commercianti di Firenze; l’ammontare dei Contributi si calcola sulla base alla dichiarazione dei redditi.
Le richieste di finanziamento per pensionati sono molto semplici, a condizione di richiedere una dichiarazione dell’Inps di Firenze che certifichi quanto il pensionato può rimborsare mensilmente.
DIREZIONE INPS FIRENZE
VIALE BELFIORE 28/A 50144 FIRENZE (FI) Centralino: 0039 - 055 49751
FIRENZE SUD EST Agenzia di Produzione
VIALE BELFIORE 28/A 50144 FIRENZE (FI) Centralino: 0039 – 0554975765
Altre agenzie ed uffici sono presenti nelle seguenti località:
BORGO SAN LORENZO, EMPOLI, PONTASSIEVE, SCANDICCI, SESTO FIORENTINO

ALTRE INFORMAZIONI UTILI
Cosa sapere sui prestiti ai pensionati Inps
Le più importanti informazioni sui prestiti personali
Hai dei risparmi? Ecco gli interessi più alti e garantiti
Come risparmiare sul conto corrente

Torna a Inps Toscana




Inps sede di Firenze
LA sede Inps i Firenze è in costante rapporto il Comune, ai fini della determinazione dell’Isee, l’indicatore della situazione economica, che viene utilizzato dai comuni per le graduatorie inerenti gli assegni per il nucleo familiare e gli assegni per la maternità, oltreché da tutti gli Enti che concedono prestazioni sociali (borse di studio, mense scolastiche, buoni libri ecc.).

Assegno sociale Inps
Hanno diritto all’assegno sociale i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari con permesso di soggiorno valido nella Comunità Europea, con un’età che dal 2013 è di 65 anni e tre mesi, che risiedono effettivamente ed abitualmente in Italia e che sono sprovvisti di reddito, ovvero possiedono un reddito complessivo inferiore ai limiti stabiliti dalla legge.

Inps e disoccupazione
L’assegno di disoccupazione Inps è pari al 75% della retribuzione media mensile degli ultimi due anni, se questa è inferiore ad un importo stabilito dalla legge e rivalutato annualmente sulla base dell’indice ISTAT (per l’anno 2013 pari ad € 1.180,00). Viene erogato per una durata che varia da 8 mesi per under 50 fino ad arrivare a 14 mesi per gli over 55 (diventeranno 16 nel 2015).




Inps Firenze e maternità
Una importante area di intervento dell’Inps di Firenze riguarda la maternità, quella indennità spettante alle lavoratrici dipendenti ed a quelle con specifici contratti, come lavoratrici agricole, a domicilio, colf, badanti, ed anche per le lavoratrici di Firenze iscritte alla Gestione separata, anche per coloro che non siano titolari di pensione e non godano di altre forme previdenziali.

Uffici Inps di Firenze
Numerosi gli Uffici attivati dalla sede Inps del capoluogo, si può trovare l’ufficio rapporti col pubblico, per le aziende, dalle assicurazioni dei pensionati a quelle integrative per i dipendenti. Da segnalare l’istituzione di un ufficio medico-legale oltre agli sportelli operativi riguardanti, malattia, disoccupazione, gestione separata, e tutte le attività istituzionali dell’Inps.

Modulistica Inps Firenze
Presso la sede di Firenze dell’Inps è disponibile tutta la modulistica specifica per le pensioni, contributi figurativi e complementari, prestazioni a sostegno del reddito, previdenza complementare. Moduli necessari a chi, non possedendo un PC ed un collegamento ad internet, non ha la possibilità di scaricare direttamente i moduli dal sito istituzionale Inps.




Contributi Inps Firenze
I contributi Inps obbligatori vengono calcolati in percentuale sulla retribuzione. Una parte di tali contributi è un onere dell`impresa e una parte è a carico del lavoratore. La retribuzione, ai fini del calcolo dei contributi Inps, non può essere inferiore alle retribuzioni stabilite dai contratti collettivi nazionali; si applica sempre la normativa più favorevole al lavoratore.

Estratto conto certificativo
Quando un lavoratore è vicino alla pensione, è bene che richieda l’estratto conto certificativo. Si tratta del documento con i dettagli della propria posizione assicurativa, che ha valore legale e viene rilasciato dalle sedi INPS su richiesta degli assicurati. Nel caso in cui vengano riscontrate delle imprecisioni si può inoltrare una richiesta di chiarimenti utilizzando le apposite procedure.

Indennità di mobilità Inps
L’importo dell’indennità di mobilità ordinaria Inps è determinato dalla somma che spetterebbe al lavoratore quale trattamento straordinario di integrazione salariale nel periodo di paga settimanale precedente la risoluzione del rapporto di lavoro. Per i primi dodici mesi, è pari al 100% del trattamento straordinario di integrazione salariale e dell’80% dal tredicesimo mese.

SERVIZI ALL'UTENTE DEL NOSTRO NETWORK
Abbiamo realizzato una serie di portali su tematiche fondamentali per la vita di ciascuno, ma che spesso risultano ostiche. Per questo abbiamo usato un linguaggio semplice per spiegare gli aspetti più importanti, cercando anche di dare buoni consigli.
La previdenza complementare
Riforma delle pensioni
La pensione integrativa
Calcola la tua pensione
Difendersi dalle banche
Come investire i risparmi
Finanziamenti imprenditoria giovanile
Mutui prima casa
Il conto corrente
Mutui ristrutturazione
Consolidamento debiti
Prestiti ai pensionati
Prestiti ai dipendenti
Cessione del Quinto
Calcola il rendimento
Calcola la rata
Calcola il tasso
Quanto puoi richiedere

Richiedi GratisTi occorre un avvocato?
Segnalaci brevemente il tuo caso e ti metteremo in contatto con i migliori avvocati della tua città.