Home |  INPS  |  Servizi Inps  |  Informazioni Inps  |  INPDAP  |  Prestiti Inpdap  |  Dipendenti  |  |  Pubblicità

Inps Varese

Inps a Varese
I contributi Inps non sono soltanto quelli obbligatori, vi sono Contributi figurativi, contributi volontari e contributi da riscatto. Grazie a questi si realizza il sostegno al reddito da Lavoro Inps le cui domande vanno presentate all’Inps di Varese.
Ricordiamo che l`assegno di Invalidità Inps non è una pensione definitiva. Esso viene inizialmente erogato per un massimo di tre anni, ma è rinnovabile su domanda all’Inps di Varese.
Se si hanno i requisiti e si vuole pagare il Riscatto Inps senza un esborso immediato, è possibile richiedere all’Inps Varese una rateizzazione fino a 120 rate senza interessi.
La pensione Inps, ad esclusione di quella sociale e di invalidità, è considerata a tutti gli effetti un reddito fisso, che rappresenta un’ ottima garanzia per l’ottenimento di Finanziamenti a pensionati
VARESE Direzione Provinciale
VIA VOLTA 5 21100 VARESE (VA) Centralino: 0039 - 0332258111
Altre agenzie ed uffici sono presenti nelle seguenti località:
BUSTO ARSIZIO, GALLARATE, LUINO, TRADATE

ALTRE INFORMAZIONI UTILI
Le attenzioni da porre nella cessione del quinto
Strumenti facili: calcolare la rata di un prestito
Quello che occorre sapere sui finanziamenti
Evitare gli alti costi dei prestiti per pensionati

Torna a Inps Lombardia




Indennità di disoccupazione
Per il biennio 2013-2015 la durata dell’indennità di disoccupazione Inps viene portata ad 8 mesi per i lavoratori che non abbiano compiuto 50 anni.
I mesi diventano 12 per coloro con età compresa tra i cinquanta e i cinquantacinque anni, mentre per gli over 55 la durata è stabilita in 12-14-16 mesi.

Aliquote Gestione Separata
Iscritti alla gestione separata: aliquote 2014I lavoratori autonomi hanno una aliquota del 27,72%, per collaboratori a progetto, co.co.co, associati in partecipazione, lavoratori autonomi occasionali, etc l’aliquota è al 28,72%, per entrambe le categorie salirà al 30,72% nel 2015.

Assegni Familiari
LIMITI DI REDDITO MENSILI PER IL DIRITTO AGLI ASSEGNI FAMILIARI PER L`ANNO 2014.

Euro 706,11 per il coniuge, per un genitore, per ciascun figlio
Euro 1235,69 per due genitori ed equiparati.
Questi limiti di reddito valgono anche in caso di richiesta di assegni familiari per fratelli, sorelle e nipoti.




Assegno di invalidità
L`assegno per coloro che hanno un grado di Invalidità tra il 74% ed il 99% è stato pari a 275,87 euro al mese nell’anno 2013. Condizione necessaria per usufruire di tale sostegno al reddito è che, nel corso dell’anno fiscale precedente, non si abbia avuto un reddito superiore a 16.127,30 euro.

Assegno sociale
Hanno diritto all’assegno sociale i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari con permesso di soggiorno CE con un’età che dal 2013 è di 65 anni e tre mesi, che risiedono effettivamente ed abitualmente in Italia e che sono sprovvisti di reddito, ovvero possiedono un reddito complessivo inferiore ai limiti stabiliti dalla legge.

Uffici Inps a Varese
All’apposito Ufficio di Varese il lavoratore può richiedere un anticipo sul Tfr; occorrono 8 anni di servizio continuativo presso lo stesso datore di lavoro. L’Inps, inoltre, in caso di decesso del lavoratore, provvederà a liquidare al coniuge, ai figli o ai parenti entro il terzo grado e agli affini entro il secondo, se a carico del lavoratore il Tfr accantonato dal deceduto.




Sede Inps Varese
La sede Inps di Varese offre numerosi servizi che spaziano dalle pensioni di anzianità, di invalidità, di vecchiaia, di reversibilità al trattamento della pensione supplementare, dall’assegno sociale alla pensione di invalidità civile, dalle pensioni internazionali alla possibilità di ottenere un prestito con la pensione, alla concessione, ai lavoratori che ne fanno richiesta, di cure termali.

Maternità e Inps
Viene erogato dagli uffici Inps di Varese l’assegno di maternità per l’astensione obbligatoria, per un periodo massimo di cinque mesi. L’astensione facoltativa non può superare gli 11 mesi complessivi tra i due genitori, per i primi otto anni di vita del bambino. Per le lavoratrici parasubordinate, occorre un minimo di tre contributi mensili nell’anno anteriore al parto.

Indennità di mobilità Inps
L’importo dell’indennità di mobilità ordinaria Inps è determinato dalla somma che spetterebbe al lavoratore quale trattamento straordinario di integrazione salariale nel periodo di paga settimanale precedente la risoluzione del rapporto di lavoro. Per i primi dodici mesi, è pari al 100% del trattamento straordinario di integrazione salariale e dell’80% dal tredicesimo mese.

SERVIZI ALL'UTENTE DEL NOSTRO NETWORK
Abbiamo realizzato una serie di portali su tematiche fondamentali per la vita di ciascuno, ma che spesso risultano ostiche. Per questo abbiamo usato un linguaggio semplice per spiegare gli aspetti più importanti, cercando anche di dare buoni consigli.
La previdenza complementare
Riforma delle pensioni
La pensione integrativa
Calcola la tua pensione
Difendersi dalle banche
Come investire i risparmi
Finanziamenti imprenditoria giovanile
Mutui prima casa
Il conto corrente
Mutui ristrutturazione
Consolidamento debiti
Prestiti ai pensionati
Prestiti ai dipendenti
Cessione del Quinto
Calcola il rendimento
Calcola la rata
Calcola il tasso
Quanto puoi richiedere

Richiedi GratisTi occorre un avvocato?
Segnalaci brevemente il tuo caso e ti metteremo in contatto con i migliori avvocati della tua città.